Swell e Delay : Effetto Violino

29 04 2007

L’Experiment di cui trattiamo oggi consiste nella creazione di un preset in Guitar Rig 2 che enfatizzi, tramite delay usato in ping-pong stereo, le parti eseguite con la tecnica dello Swell.

Questo effetto, conosciuto alla popolazione della sei corde con il nome di Volume Swell (o violining), consiste fondamentalmente nel produrre – (tramite potenziometro del volume) – un attacco iniziale della nota molto graduale, (smooth attack), al fine di emulare quello tipicamente generato dai violinisti tramitie l’uso dell’archetto.

Un esempio classico dell’argomento che stiamo trattando è “Echo Etude” registrato nel video didattico per REH dal guitar hero svedese Yngwie J. Malmsteen.

Bene, ora che le presentazioni iniziali son state fatte, andiamo subito a vedere come modellare il nostro rack-fx :

  • Treble Booster – usato, insieme al compressore di cui parleremo più avanti, per enfatizzare le frequenze alte anche a volumi molto ridotti.

  • Plexi – necessitando di un lead molto “pulito” e dovendo evitare che la naturale compressione – generata da una distorsione con una quantità di gain troppo elevata – incidesse negativamente sul suono finale, ho scelto di usare la simulazione della storica testata di casa Marshall.

  • Cabinets & Mics – in questo modulo ho scelto di usare un cabinet con una buona EQ e definizione globale, microfonando il tutto con un mic a condensatore per avere un risposta in frequenza non troppo “acida” sulla gamma alta (già sufficientemente enfatizzata via Treble Booster ed EQ).

  • Compressor – dal momento che la dinamica dell’attacco gioca un ruolo fondamentale, questo modulo va usato con molta sapienza : deve comprimere ma allo stesso tempo esser rispettoso degli attacchi graduali. Per questo motivo ho scelto di usare una compressione molto “soft” con un attacco abbastanza lungo e un rilascio quasi immediato.

  • Tremolo -usato per generare un “pulse” di ampiezza periodica sul nostro segnale, ed al relativo effetto ping-pong stereo (“stereo pan“).

  • Delay – cuore vero e proprio del nostro RIG, questo modulo si occupa di generare un segnale “ritardato” nel tempo. Ho scelto di avere pochissimo feedback per preservare un suono abbastanza “netto”, anche nella controparte generata dal delay. Il “time” di questo modulo è settato per iniziare a lavorare dopo circa 2/4 (il sync avviene tramite metronomo o tap) dall’inizio del nostro lick.

Come al solito i vari moduli sono mostrati nell’ordine esatto in cui vanno inseriti nel rack-fx, anche se nulla vieta di sperimentare nuove soluzioni permutandone l’ordine.

Sample Audio : Swell lick

Mau

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: